Prodotti

Mascherine e certificazioni: facciamo chiarezza

Marcatura

 

Se escludiamo alcune categorie di addetti ai lavori, per la maggior parte delle persone non è affatto scontato avere dimestichezza con nozioni tecniche su dispositivi medici e di protezione individuale.

È normale quindi sentirsi un po’ smarriti di fronte a tante tipologie di mascherine, soprattutto se, per fare la scelta giusta, dobbiamo verificarne funzionalità e certificazione.

Ecco quindi una breve guida per fare chiarezza sul tema e sciogliere tutti i dubbi.

Mascherine chirurgiche monouso

Dette anche Dispositivi Medici (DM).
Trattengono le particelle di liquido biologico emesse normalmente per via orale quando respiriamo e parliamo. Proteggono chi è nelle vicinanze della persona che li indossa.

Tipo I, Tipo II, Tipo R

Le mascherine sono classificate secondo l’efficacia di filtrazione batterica:

> Tipo I: efficacia di filtrazione batterica superiore al 95%.
> Tipo II: efficacia di filtrazione batterica superiore al 98%.
> Esiste un’ulteriore classificazione, tipo IR e IIR, dove “R” indica la resistenza alle particelle di liquido.

Le mascherine Tipo IIR sono le più resistenti.

Certificazioni

Ecco le voci che devono accompagnare le mascherine FFP2 e gli altri DPI per essere conformi alla normativa del Ministero della Salute:

> Dispositivo medico, a volte indicato anche come DM.
> Codice EN 14683. Stabilisce i requisiti minimi di capacità filtrante e respirabilità
> Marchio CE
> Nome del produttore con sede in UE oppure l’azienda in territorio UE che rappresenta un produttore extra-UE.

Tutte le nostre mascherine chirurgiche sono certificate come dispositivi medici a marchio CE.

 

Mascherine di protezione, o FFP2

Conosciute anche come maschere di protezione o semifacciali filtranti, sono definite Dispositivi di Protezione Individuale (DPI) e proteggono coloro che le indossano dall’inalazione di agenti patogeni.

Possono essere monouso (NR) o riutilizzabili (R), con o senza valvola (V).

Certificazioni

Come dispositivi di protezione individuale, queste mascherine devono attenersi al regolamento UE 425/2016 e devono essere prodotte in ottemperanza alla norma tecnica EN 149:2001.

Ecco le voci che devono accompagnare le mascherine FFP2 e gli altri DPI per essere conformi alla normativa del Ministero della Salute:

> riferimento alla norma tecnica EN 149:2001
> marchio CE accompagnato da un codice di 4 numeri, che identifica l’organismo notificato che ha certificato la conformità del prodotto
> codice del prodotto
> nome o il marchio del fabbricante

 

Mascherine in tessuto

Le mascherine in tessuto svolgono la funzione di barriera meccanica ma non hanno certificazioni che attestano il loro potere filtrante, poiché solitamente provengono da impianti prodottivi adibiti a settori non afferenti a quello medicale.

Fanno eccezione le mascherine in tessuto che hanno ricevuto apposita dichiarazione di conformità e che rispondono ai requisiti richiesti per essere definite Dispositivi Medici secondo la normativa CE.

Ne sono un esempio i nostri due modelli in tessuto, in cotone antibatterico e in poliestere.

Per altre precisazioni sulle certificazioni e per richiedere un preventivo non vincolante sulla tua fornitura di mascherine, scrivici a sales@maikii.com o visita la pagina dedicata sul nostro sito.

 

Tutte-le-mascherine

You Might Also Like